Expat, la metà hanno in tasca laurea o diploma

Degli oltre 5 milioni di italiani all’estero, la metà ha diploma o laurea

24/02/2017 in News

Da il Sole 24 Ore – Dei 5 milioni e 200mila dei nostri connazionali ufficialmente registrati come italiani residenti all’estero dalle anagrafi consolari, oltre il 50% ha in tasca una laurea o un diploma. A fare il quadro del fenomeno “fuga dei cervelli” è il Rapporto sulle migrazioni curato per conto dell’Ocse dal Centro Studi e Ricerche Idos (spin off del gruppo di ricerca che ha ideato e per anni realizzato il “Dossier Statistico Immigrazione” della Caritas diocesana di Roma). Nel 2015, il numero delle cancellazioni dall’anagrafe verso l’estero sono state 145mila, l’8% in più rispetto al 2014. L’aumento è legato principalmente all’emigrazione di cittadini italiani (da 89mila a 102mila unità, pari a +15%), mentre i trasferimenti dei cittadini stranieri si riducono dai 47mila del 2014 alle 45mila unità (-6%).

Leggi articolo completo su il SOLE24ORE

Vai alla barra degli strumenti