mission

17/12/2012 in


Un pezzo sempre più importante dell’Italia più dinamica e innovativa si trova fuori dai confini.
Come fare in modo che la mobilità dei talenti possa diventare in senso pieno un’opportunità per il paese?

Obiettivi di ITalents

  • Fare in modo che l’Italia possa al meglio giovarsi del ricco patrimonio di esperienza, competenze, capacità dei propri giovani talenti dispersi nel mondo.
  • Realizzare misure e iniziative utili per alimentare una vera e feconda “circolazione” di persone e idee.

ITalents parte dalla convinzione di fondo che questi obiettivi si ottengono non tanto facendo tornare i talenti in Italia, ma facendo tornare l’Italia un paese in grado di riconoscere e valorizzare i propri talenti (qualunque sia la loro provenienza e ovunque si trovino).

ITalents agisce su due fronti:

  • Riattrarre talenti nel paese.
    A livello nazionale: promozione della legge Controesodo, monitoraggio della sua attuazione e valutazione della sua efficacia.
    A livello locale: stimolo e sostegno a politiche di attrazione sul territorio (in collaborazione con grandi Comuni e Regioni).
  • Mettere in connessione l’”Italia diffusa”.
    Attraverso strumenti e iniziative che aumentino la possibilità, per chi decide di rimanere all’estero, di dare un proprio contributo attivo (attraverso idee e progetti comuni) per la crescita e il rinnovamento culturale del paese.
    Contribuendo quindi alla realizzazione di un’idea di Italia fondata più sulle persone che sul territorio in cui si vive; dove contino più le reti che i confini; dinamica e aperta al cambiamento continuo.

ITalents si occupa inoltre di realizzare indagini conoscitive che consentano di quantificare il fenomeno, analizzare le caratteristiche di chi sceglie di partire e di tornare, costruire una mappa dell’Italia diffusa.

Vai alla barra degli strumenti