Andrea De Spirt racconta come è nato il suo Jobyourlife

27/03/2015 in

Perché non creare uno strumento che permetta da un lato alle aziende di trovare i candidati con competenze specifiche, in una precisa area geografica, nel minor tempo possibile, ottimizzando i costi, e dall’altro che consenta agli utenti di essere raggiunti da annunci mirati in modo diretto?” Questa è stata la scintilla che ha dato vita all’intuizione del 26enne Andrea De Spirt, CEO e fondatore di Jobyourlife.

Andrea De Spirt _JobyourlifeAndrea studiava filosofia, all’università quando ha capito che le parole e la teoria non gli bastavano più. E così è partito per New York, dove è entrato in contatto con diverse startup statunitensi, cercando di capire le difficoltà principali e di immergersi nella loro cultura imprenditoriale, raccogliendo opportunità e imparando giorno dopo giorno.

Con questo bagaglio sono poi tornato in Italia e dentro di me pulsava forte l’idea di dare vita a una mia impresa digitale. Una voce che ho ascoltato“. Ma non ha pensato subito Jobyourlife.

Avevo un’altra idea, un altro progetto, ma non essendo un profilo tecnico mi mancavano le competenze informatiche per realizzarlo. Ho iniziato, quindi, a ricercare profili tecnici specifici, ma la fatica era molta e trovavo difficoltà a reperire persone con competenze valide vicino a dove abitavo“. E proprio da questa esigenza, sua personale, è nato Jobyourlife, nel mese di febbraio 2012. Ricordo le notti passate a fare riunioni con gli altri miei soci, i dubbi che ci assalivano, l’adrenalina, l’emozione di vedere online il proprio progetto e di osservare i primi utenti registrarsi. Non è stato facile, soprattutto scegliere il team adatto, ma oggi a distanza di due anni questa società continua a galoppare e sta raggiungendo dei traguardi che inizialmente ci sembravano lontanissimi. Quando hai 3mila utenti iscritti raggiungerne 300mila ti sembra un obiettivo troppo distante, ma adesso ci siamo. Questa soglia è stata raggiunta e ogni giorno abbiamo circa 1500 nuove iscrizioni“.

Ma la parte che Andrea ama di più del suo progetto è “la sensazione concreta di essere utili, di aver creato uno strumento innovativo nel campo del recruiting online, che cambia il modo di cercare e trovare lavoro, rendendolo più semplice e più efficace. Quando un nostro utente ci comunica che è entrato in contatto con un’azienda grazie a noi e che ha firmato un contratto di lavoro per noi è un grande successo, un’emozione incredibile. Sapere di dare un contributo così importante è qualcosa che va oltre il denaro, il successo e i complimenti“.

Vai alla barra degli strumenti